Usi alternativi del dentifricio

Il Blog del riciclo vi da il benvenuto!!

Ciau ragazzi, come va oggi? Dai che il fine settimana piano piano sta arrivando così ci riprendiamo un pochino tutti quanti, su su!

Oggi ho pensato di condividere con voi ancora qualche altro trucchetto per risparmiare in casa e cercare di utilizzare le cose abbiamo anche per scopi che non immagineremmo mai; a questo proposito mi sono venuti in mente alcuni piccoli rimedi che però possono rivelarsi molto utili al momento giusto, e proprio per questo voglio confidarvi qualcuno dei tanti usi alternativi del dentifricio.riciclare dentifricio

Ho scelto di riciclare il dentifricio perché in questo periodo si parla molto del suo impiego nell’igiene dentale a causa delle sue componenti spesso poco idonee all’ingestione, e visto che in commercio sono nate tante alternative biologiche, questo post potrà essere molto utile a chi come me si è ritrovato in casa un tubetto di dentifricio appena iniziato e non sa cosa farne perché ha adottato l’alternativa bio.

riciclare dentifricio2Diciamo subito che io sul dentifricio son sempre stata molto scettica, però devo dire con sincerità che conosco molte persone che lo impiegano per svariati utilizzi a dir poco bizzarri, e che si trovano molto bene.

A questo punto, come al solito, bando alle ciance e vi lascio al mio piccolo “taccuino degli appunti”.

Gli usi alternativi del dentifricio:

  1. punture d’insetto: applicate un puntino di dentifricio sulla puntura e subito il prurito si attenuerà
  2. brufoli: un puntino di dentifricio sul brufolo lo seccherà in una notte facendo ridurre il rossore ed il gonfiore
  3. tappa buchi nei muri: sostituisce molto degnamente lo stucco bianco in caso doveste tappare dei piccoli buchini di chiodi in un muro (ovviamente bianco)
  4. graffi su CD e DVD: passate un sottilissimo strato di dentifricio sulla superficie, strofinate moooooooolto delicatamente e poi rimuovete con un panno di cotone umido
  5. macchie sui muri: capita spesso che i muri, soprattutto quelli bianchi, si macchino con un nonnulla, ma non disperate, spargete un pochino di dentifricio sulla macchia e strofinate con un panno umido, vedrete che magia!
  6. sbiancante di unghie: unghie gialle? Niente paura, riciclate un vecchio spazzolino da denti (non buttateli mai che servono a taaaante cose!), metteteci su un po’ di dentifricio, bagnate sotto l’acqua e cominciate a strofinare le unghie; poi sciacquate con acqua tiepida e vedrete che miglioramento
  7. graffi sull’auto: avete graffiato la macchina e non volete dirlo a nessuno? Non c’è bisogno di comprare della pasta abrasiva se avete del dentifricio in casa! inumidite una spugna e metteteci poco dentifricio sopra, poi sfregate delicatamente sul graffio e asciugate (sempre delicatamente) con un panno asciutto; mi raccomando non sfregate energicamente o rovinerete la vernice dell’auto, soprattutto quando la state asciugando!riciclare dentifricio3
  8. scarpe da tennis bianche: le scarpe da tennis bianche per prima cosa diventano nere in men che non si dica, è una scienza esatta ormai! Per fortuna basteranno un po’ di dentifricio ed uno spazzolino usato, sfreghiamo sulle macchie e poi passiamo un panno umido… altro che prodotti chimici!
  9. antiodore: se avete preso con le mani cipolla o aglio (oltre a provare limone o aceto) potete lavarvi con un po’ di dentifricio che toglierà di sicuro il forte odore
  10. ruggine dal ferro da stiro: sul ferro da stiro FREDDO passate un panno umido con un po’ di dentifricio su e con movimenti circolari sfregate sulle macchie di ruggine e poi togliete i residui con un panno asciutto

Eccoci alla fine, che cosa ne pensate? Conoscevate già tutti questi suggerimenti? Io per il momento vi saluto e come sempre vi invito a farmi tutte le domande e le richieste che volete sia qui nei commenti che su facebook, dove vi piace di più, così da potervi essere più utile!

A presto,

ilaria